Diario di bordo (1 Viewer)

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

magiel

trendisyourfriend
Prego di nulla......

in parole semplici....(io non ho avuto tempo di controllare le cose per i troppi impegni e ho pagato capital gain quando potevo evitarlo) sono certo che :......

le minusvalenze generate con etf NON sono compensabili con plusvalenze generate con gli stessi prodotti cioè etf....ma, sono compensabili solo le plusvalenze generate con altri prodotti...azioni, futures, opzioni, MA NON ETF !

ciao
 

Aivojen Siirto

Opzionista Oscillante
mi faicapire meglioquesto prodotto???

io tratto solo azioni long-short:cool:

marginazione,costo commissioni,dove si possono trattare hodirecta-fineco io:cool:

grazie e ciao:up:

un caloroso saluto a SANDORRRRRRRRRRRRR:V

Prego di nulla......

in parole semplici....(io non ho avuto tempo di controllare le cose per i troppi impegni e ho pagato capital gain quando potevo evitarlo) sono certo che :......

le minusvalenze generate con etf NON sono compensabili con plusvalenze generate con gli stessi prodotti cioè etf....ma, sono compensabili solo le plusvalenze generate con altri prodotti...azioni, futures, opzioni, MA NON ETF !

ciao

Ve la faccio breve, ma se avete bisogno chiedete :)

In generale quello che scrive Magiel è corretto: "le minusvalenze generate con etf NON sono compensabili con plusvalenze generate con gli stessi prodotti cioè etf.". Solo due considerazioni:

1) Le plusvalenze generate intraday compensano le minusvalenze poichè non essendoci delta NAV (ovviamente in intraday il NAV è lo stesso) sono solo determinate da prezzo di acquisto- prezzo di vendita, quindi sono solo reddito diverso e non da capitale. Questi strumenti se usati intraday compensano minusvalenze anche da ETF

2) Gli strumenti in leva soffrono di time-decay del prezzo: in un mercato laterale, a parità di livello di indice, perdono! Farli rendere è moolto difficile. In trend funzionano bene, ma ci vuole un trend sostenuto. Sono strumenti diabolici poichè un investitore che non li conosce pensa di aver trovato uno strumento in leva moderata ma non ne comprende appieno (se non dopo diverse sberle) i rischi connessi. Questi rischi non ci sono per gli ETF non in leva

Ciao :)
PS replicano l'andamento dell'indice giornaliero, ma il prezzo di riferimento precedente è quello degli ultimi contratti dell'ETF: se l'indice fa +1% in giornata non è detto che il levmib faccia + 2% e l'xbr -2%. Ancora più importante è: se l'indice fa + 3,5% su base settimanale o mensile, non vi aspetate assolutamente che il levmib faccia +7%: potrebbe anche essere in pari o solo debolmente positivo :(
 

Rommel

Forumer storico
2) Gli strumenti in leva soffrono di time-decay del prezzo: in un mercato laterale, a parità di livello di indice, perdono! Farli rendere è moolto difficile. In trend funzionano bene, ma ci vuole un trend sostenuto. Sono strumenti diabolici poichè un investitore che non li conosce pensa di aver trovato uno strumento in leva moderata ma non ne comprende appieno (se non dopo diverse sberle) i rischi connessi. Questi rischi non ci sono per gli ETF non in leva

Il rischio, anzi la certezza, c'è anche per l'ETF non in leva, per quanto in questo caso sia spesso trascurabile. Dipende dal fatto che quel che viene replicata non è la variazione assoluta ma quella percentuale.

Su quelli in leva è amplificato. Sugli ETF che hanno come sottostante un future poi meglio non parlarne.

Per fare la prova basta usare excel. Si imposta una cella a 100 e una vicino a 100. Poi si imposta la seconda colonna per replicare raddoppiata la percentuale di variazione della prima.
A quel punto si fanno fare 100-200 oscillazioni casuali comprese fra -3 e +3 (i valori vedeteli voi.

Il risultato vi stupirà....
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Users who are viewing this thread

Alto